Pneumatici, le caratteristiche principali

Siamo talmente abituati ad averli che su di loro ci facciamo poche domande. Stiamo parlando dei pneumatici. Eppure sono, a tutti gli effetti, parte essenziale e fondamentale della nostra auto, della nostra moto e di tutti i mezzi di locomozione che abbiano delle ruote. Ne esistono di diversi tipi e ognuno ha caratteristiche ben precise, ma vogliamo partire da quelle generali. Le case produttrici di pneumatici, ma anche gli stessi gommisti, fanno trovare e mettono a disposizione, spesso, volantini contenenti le indicazioni sulle principali caratteristiche dei pneumatici. Volantini che possono anche essere agevolmente ed economicamente realizzati online grazie ai servizi offerti da portali web to print come Stampaprint e che oggi possono avere forme simpatiche.

Innanzitutto per pneumatico si intende l’elemento che viene montato sulle ruote di un veicolo e che permette l’aderenza del veicolo stesso sulla strada, fermo o durante le procedure di movimento. Lo pneumatico è fondamentale perché determina, insieme al peso complessivo del veicolo, la sua capacità di rimanere attaccato al suolo..

A caratterizzare uno pneumatico sono differenti fattori. Partiamo, prima di tutto, dalla larghezza del battistrada e qui vige una sorta di regola aurea in base alla quale a maggiore larghezza – in linea di massima – corrisponde una maggiore capacità di tenuta, ma minore velocità, sia per automobili che per motocicli.
Altro carattere da tenere presente per gli pneumatici è l’altezza della spalla è la distanza tra il manto stradale e il cerchione, una caratteristica che consente la deformazione del profilo dello pneumatico, migliorando l’assorbimento in caso di urti.

Consideriamo infine anche la pressione come altra caratteristica fondamentale. Anche in questo caso esiste una regola alla quale non si può sfuggire: a maggiore pressione corrisponde durezza maggiore dello pneumatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.